martedì 3 ottobre 2017

Cinisi, 2/10/17: FERMIAMO IL CENTRO D'ACCOGLIENZA FUORI CONTROLLOieri sera, i militanti di Azione Talos, hanno svolto un volantinaggio presso le vie del comune di Cinisi, accolto con piacere, dai residenti stanchi della situazione in cui sono costretti a vivere.


lunedì 2 ottobre 2017

Prosegue la raccolta alimentare in favore degli italiani in difficoltà di CooXazione



venerdì 29 settembre 2017

Cinisi, 29/9/17: “Questa è casa tua difendila, no al centro d’accoglienza” Blitz di Azione Talos a Cinisi.
Nella serata di ieri i Militanti di Azione Talos si sono recati a Cinisi, piccolo paese in provincia di Palermo, dove hanno affisso degli striscioni nella centralissima piazza su cui si affaccia il palazzo del comune e “ l’Opera Pia Collegio di Maria”, quest’ultima al centro della cronaca di questi ultimi giorni.
La nostra azione di protesta si è resa necessaria dopo che alcuni migranti, ospiti dell’Opera Pia Collegio di Maria, si sono barricati dentro la vicina scuola, prendendo in ostaggio due bambini come forma di protesta per la mancata ricezione dei pocket money.
Non siamo disposti a tollerare questo comportamento arrogante di gente che ha il permesso di fare ciò che vuole rimanendo nell’impunità assoluta.
Non siamo disposti a tollerare che gli interessi economici di pochi ledano la sicurezza dei cittadini.
Ci batteremo pertanto, affinché questa struttura, ormai fuori controllo, venga immediatamente chiusa.
che la sicurezza, in prossimità del centro d’accoglienza, venga rafforzata.
che si faccia chiarezza sul business che hanno messo in piedi i gestori del centro d’accoglienza.
Questa è casa Tua, Difendila!



domenica 17 settembre 2017

Palermo 19 Settembre: RICONQUISTA!
Palermo si è svegliata così, con diversi striscioni collocati in molti monumenti di Palermo e provincia, (via Libertà, Palazzo dei Normanni, Foro Italico, Castello della Zisa, Duomo di Monreale) diversi striscioni, stesso slogan ben preciso: “Riconquista!”.
Presenta così, Azione Talos, il nuovo progetto “Riconquista”, un progetto che si amplia su vari punti: dalla riconquista delle nostra Identità e Origini, alla riscoperta e salvaguardia della nostra terra, passando per una riconquista sociale del nostro popolo.

Oggi la nostra Patria vive un momento di totale negazione e svendita delle proprie origini e della propria memoria, giovani spinti dai nostri Governi ad emigrare all'estero, nuovi Italiani, senza arte né parte, incentivati a restare.
Città lasciate in stato di abbandono tra i rifiuti e l’incuria generale e paesaggi naturali e luoghi di cultura della nostra Terra relegati nel dimenticatoio.
Un popolo, quello Italiano, tenuto in secondo piano, abbandonato.
Ci rendiamo conto quindi, che rimane ben poco da difendere, ma al contrario tutto da riconquistare.
Sulla visione romantica della Reconquista spagnola, vogliamo riconquistare il nostro posto nella società, le nostre origini, la nostra identità, la nostra Terra.


mercoledì 2 agosto 2017

Monreale 2 agosto; Azione Talos contro il centro d’accoglienza.
Uno striscione affisso la scorsa notte dai militanti di Azione Talos, recita: “NO CENTRO D’ACCOGLIENZA”. Queste le parole che “rimbombano” nella piccola piazza di San Martino delle Scale, tra le montagne del comune di Monreale in provincia di Palermo, località turistica che ospita diverse strutture alberghiere e di ristorazione, nonché abitazioni private. Ed è proprio una di quest’ultime che sta suscitando preoccupazione tra gli abitanti della zona alla notizia dell'avvio di attività alberghiere o pseudo tali finalizzate esclusivamente all'accoglienza di stranieri.
Azione Talos ha quindi deciso di schierarsi a fianco dei cittadini coscienziosi, contro la possibile apertura di un centro di accoglienza che potrebbe portare nella zona diversi sedicenti profughi in strutture non adeguate allo scopo, con conseguenze disastrose sul piano della sicurezza e del turismo a beneficio di interessi economici di pochi.

martedì 25 luglio 2017

In occasione del centenario della fondazione del corpo degli Arditi, Azione Talos ha voluto onorare questi uomini che si distinsero in battaglia per il loro eroismo, rendendo omaggio al Tenente degli Arditi Gaetano Bucceri.
Tenente degli Arditi del 137^ reparto di fanteria della brigata "Barletta", nato ad Aidone (En) nel 1891.
Schierato a Castagnavizza nella decima battaglia dell'Isonzo, combattuta tra il 12 maggio e il 5 giugno 1917, verrà ferito gravemente e trasferito in un ospedale da campo a Gorizia dove morirà il 7 giugno 1917.
Verrà isignito di due medaglie al valor militare, una d'oro e una d'argento.
La stele sulla statua a lui dedicata riporta:
"GAETANO BUCCERI
DI AIDONE TENENTE DEGLI ARDITI
CHE ROMANAMENTE PUGNANDO
S'IMMOLAVA PER LA GRANDEZZA
D'ITALIA. LA PATRIA MEMORE"